Il Capoguardia di Misericordia

La Misericordia, per dire grazie a chi offre parte del proprio tempo libero per aiutare chi soffre, ricompensa costoro con il conferimento del titolo di Capoguardia onorario, benemerito e  benemeritissimo. A  tali  titoli  si  accede  normalmente attraverso  l ‘operosità e l’impegno  per  il prossimo che si concretizzano  nel  raggiungimento  di  un  certo  numero  di  punti che  vengono  attribuiti  di  volta  in  volta  quando  s i  presta  servizio.

Il confratello che giornalmente dedica una o più ore all’Associazione non ottiene ricompensa pecunaria, bensì dei punti  a seconda del  tempo  dedicato al volontariato. A fine anno il raggiungimento di  un  certo numero  di punti  fa sì che  al  confratello di Misericordia  vengano  dati  dei  riconoscimenti  esclusivamente  morali. Si consegue  il titolo di Capoguardia  onorario al raggiungimento dei 2000  punti;  si  ottiene  il  titolo  di  Capoguardia  benemerito  al raggiungimento  dei 5000 punti e si ottiene il titolo di Capoguardia benemeritissimo al raggiungimento dei 7000 punti. Questi titoli sono gli unici premi conferiti a chi fa volontariato, a chi si offre per aiutare il prossimo, per alleviare le sofferenze altrui, per sostenere chi è nel disagio, prestando il proprio tempo libero nei servizi sociali , nei servizi sanitari, nello svolgimento di attività educative e ricreative per le varie categorie di persone .

In un’Associazione di volontariato come la Misericordia, per chi aiuta gli altri gli unici compensi sono  propri o  queste nomine.  Il  titolo di Capoguardia gratifica moralmente; fa piacere a tutti sapere  che come riconoscimento  dei servizi  prestati  alla  collettività  si raggiunge  questo traguardo. Il  Consiglio  in  via del  tutto eccezionale  può all’unanimità  dei  voti conferire il titolo di Capoguardia a chi con la propria opera a altri diversi  livelli  ha  giovato  e giova all’umanità  nello spirito a  cui  si uniformano le Confraternite di Misericordia.

I Capiguardia più illustri

ValorCivileOro

Il Capoguardia Benemeritissimo Giuliano Del Chiaro, perito nel tentativo di soccorrere due bagnanti tedeschi in diffcioltà nel mare in tempesta. A lui il Capo dello Stato concesse la Medaglia d’Oro alla Memoria al Valor Civile e la Confederazione delle Misericordie d’Italia la Croce d’Oro al Valore della Carità

ValorCivileBronzo

Il Capoguardia Benemerito Alessandro Martignoni che partecipò con Giuliano del Chiaro al salvataggio di due tedeschi in difficoltà nel mare in tempesta. A lui il Capo dello Stato ha conferito la Medaglia di Bronzo al Valor Civile.

Il Maestro Giacomo Puccini, Confratello Onorario e Capoguardia Benemerito della Confraternita

Il Capoguarda Benemeritissimo Ottorino Ciabattini

Il Capoguardia Benemeritissimo Cardinale Carlo Chiarlo, già cappellano della Confraternita

Il Santo Curatino Antonio Maria Pucci Capoguardia della Misericordia

Il Capoguardia Benemeritissimo Angelo Bertolozzi, già presidente della Misericordia

 Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *